Casoncelli alla bergamasca questo venerdì 1 dicembre


Casoncelli alla bergamasca saranno il piatto extra che vogliamo proporre questo venerdì, con la loro forma tipica e un ripieno  ricco di ingredienti e di gusto, che prepareremo rigorosamente a mano. Per l’abbinamento con il vino, come sempre ci si può divertire, se siamo alla ricerca dell’equilibrio possiamo puntare sul nostro Valtellina Superiore di Giorgio Gianatti, che può tenere bene sull’aromaticità del piatto e può contrastare il condimento con il suo tannino non aggressivo.  Se vogliamo dare più spazio al casoncello, allora propongo il nostro Franciacorta metodo classico di Bosio, che pagherà un po’ rispetto all’aromaticità del piatto, ma darà campo libero al ripieno. Se poi riusciamo ad immaginare le sensazioni olfattive aggiunte con il suo bouquet di crosta di pane e lo Tsunami di bollicine pronte a reimpostare il palato per un altro assaggio, possiamo anche dimenticarci dell’equilibrio e lasciare al vino un ruolo da gregario.